TUTTA MIA LA CITTÀ, EVENTI ESTIVI A LECCE PER STORIE CUCITE A MANO – CON I BAMBINI

185
Dal 30 giugno al 12 luglio il Parchetto della Chiesa di San Giovanni Battista in via Novara a Lecce ospita tre appuntamenti di “Tutta mia la città”. Il progetto Storie cucite a mano, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che coinvolge anche Roma e Moncalieri, propone eventi comunità formato famiglia con spettacoli teatrali e “racconti musicali” a cura dell’associazione Fermenti Lattici, in collaborazione con Comune di LeccePrincipio Attivo TeatroSei FestivalOrecchio Acerbo e la Comunità parrocchiale di San Giovanni Battista.

Si parte mercoledì 30 giugno (ore 19 – ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3277372824 – 3894755191) con un doppio spettacolo teatrale. Principio Attivo Teatro metterà in scena “Mio nonno e il mulo” (età consigliata dai 7 anni).  Ispirato al racconto “La strada” di Vasilij Grossman, lo spettacolo, scritto e interpretato da Giuseppe Semeraro, racconta di un bambino e del suo amato mulo, arruolati e spediti al fronte. Le loro vite e i loro destini si separeranno, ma assisteranno e vivranno la stessa immane tragedia. Nelle amare vicende raccontate emergono piccoli accadimenti, fatti, indizi di un bene ancora possibile anche in guerra. Una storia sulla forza cocciuta dell’amore. A seguire BanDita, spettacolo tout public di teatro d’ombre  di e con Silvio Gioia. Una banda di dieci dita danza nella luce creando infiniti personaggi. Un’ombra si traveste, si sdoppia, si colora. L’ombra incontra la luce, l’immagine incontra la musica. Un viaggio visivo e sonoro sulle ali della fantasia. Un vero piacere per gli occhi e per le orecchie!


Venerdì 9 luglio
 (ore 18 – ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3291145952 – 3384598211) l’appuntamento si aprirà con Come? Cosa?, primo racconto musicale in collaborazione con la casa editrice Orecchio Acerbo con musiche originali eseguite dal vivo dal chitarrista e cantante Tobia Lamare. Una raffica di vento porta un bambino in giro per il mondo, in un crescendo di fraintendimenti linguistici e di brezza marina che diventa tormenta e poi uragano e poi qualcos’altro. A seguire (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3277372824 – 3894755191Principio Attivo Teatro proporrà “Storia di un nuovo volo” (età consigliata dai 5 anni). Lo spettacolo di e con Cristina Mileti, liberamente ispirato a “C’era una volta un albero di gelso” di Anne Braff Brodzinsky, racconta la storia di una giovane cinciallegra coraggiosa e generosa che si prende cura di tutti gli uccellini caduti fuori dai nidi e decide con l’aiuto di un saggio gufo di istituire in vero e proprio nidotrofio per poi cercare nuove famiglie che accompagnino la crescita dei piccolini. Una fiaba dolcissima che racconta ai bambini il significato della parola famiglia.

Lunedì 12 luglio, infine, si parte alle 18 (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3291145952 – 3384598211) con Love, nuovo racconto musicale in collaborazione con Orecchio Acerbo e con musiche originali di Tobia Lamare. Una bambina che tutti considerano brutta è in realtà bellissima perchè nasconde un antidoto segreto e potente contro la crudeltà del mondo: la capacità di amare. Un manifesto sulla tolleranza, la comprensione e la resistenza. Subito dopo (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3277372824 – 3894755191Factory compagnia Transadriatica e Teatro Koi saliranno sul palco con la nuova produzione “Paloma” (età consigliata dai 6 anni). Lo spettacolo diretto da Tonio De Nitto, nato da un’idea di Michela Marrazzi in scena con Rocco Nigro autore delle musiche con Mattia Manco, propone uno scambio scenico ed emozionale tra Paloma, una bambola che riproduce con grazia e minuzia la realtà dei gesti di una donna anziana, e quello della musica, che quei gesti li ispira, li accompagna, li asseconda.

Il progetto Storie Cucite a Mano –  coordinato dalla Cooperativa Sociale Educazione Progetto di Torino (capofila), dall’Associazione 21 luglio Onlus di Roma e da Fermenti Lattici di Lecce, con il monitoraggio della Fondazione Emanuela Zancan e la comunicazione a cura della Cooperativa Coolclub –  è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e coinvolge numerosi partner nei vari territori. Oltre alle amministrazioni comunali di Moncalieri e Lecce e all’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello e La Loggia, il progetto vede tra i partner Associazione Teatrulla, Cooperativa Sociale Pier Giorgio Frassati, Istituto Comprensivo Statale “Santa Maria” (Moncalieri), ABCittà società cooperativa sociale onlus, Associazione Garofoli/Nexus, Digiconsum, Istituto Comprensivo Giovanni Palombini, Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, In.F.O.L Innovazione formazione orientamento e lavoro (Roma), Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce, ABCittà, Istituto Comprensivo “P. Stomeo – G. Zimbalo”, Principio Attivo Teatro, PSY Psicologia e Psicoterapia cognitiva integrata (Lecce).

Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. Info su www.conibambini.org.