CANDICE GORDON ALLE MANIFATTURE KNOS DI LECCE

103

Sul palco delle Manifatture Knos è di scena l’artista irlandese Candice Gordon per l’ultimo appuntamento della rassegna Waiting fo(u)r Sei .
Incursioni nella psichedelia anni ’60, riverberi eighties, chitarre ipnotiche e una voce tagliente sono la cifra stilistica di questa artista.

Ultimo appuntamento di Waiting fo(u)r Sei, la rassegna di concerti alle Manifatture Knos di Lecce per aspettare i live della dodicesima edizione del SEI – Sud Est Indipendente Festival targato CoolClub.

Mercoledì 23 maggio (ore 21- ingresso libero) è di scena Candice Gordon, artista irlandese la cui musica si muove tra post punk e ruvido garage rock. Dopo tre singoli e l’ep “Before the Sunset Ends” prodotto da Shawn Mac Gowan (The Pogues), lo scorso autunno ha pubblicato il suo album di debutto “Garden of Beasts” che sta portando in tour in tutta Europa. Nata a Dublino ma residente a Berlino, nella ricerca musicale di Candice sono chiari i riferimenti ad artisti come Nick Cave e Patti Smith; le incursioni nella psichedelia anni ’60, i riverberi eighties, le chitarre sensuali ed ipnotiche, la voce tagliente e versatile sono la cifra stilistica autentica e seducente di questa artista.

La rassegna rientra nell’articolata programmazione del Sud Est Indipendente, festival ideato, organizzato e promosso dalla Cooperativa Coolclub con la direzione artistica di Cesare Liaci. Il Festival – vincitore per il secondo anno consecutivo del bando “S’illumina”, sostenuto dal Ministero dei Beni Culturali e dalla Siae, e supportato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia – è organizzato con il patrocinio dei comuni di Lecce e Corigliano d’Otranto e del Distretto Produttivo Puglia Creativa e in collaborazione con Fermenti Lattici, Poiesis, Swap Museum, Sum, Km97, Manigold, Birrificio B94 e altri partner pubblici e privati.

Da segnalare la collaborazione con le Manifatture Knos all’interno del Festival K10 Primavera nell’ambito del progetto Knos – Orchestra Senza Confini, il programma di interventi nel centro culturale salentino sostenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Dipartimento della Gioventù.